Ultimi articoli

Bandiera del Marocco e del Sudafrica: storia d'indipendenza



Bandiera Marocco e Sudafrica: i significati dei vessilli ai poli del Continente Nero

Le bandiere africane e la liberazione dal dominio europeo

Come accade nella maggior parte dei paesi al mondo, anche i vessilli africani sono la narrazione della storia dei paesi sopra cui sventolano. Lotte per l'indipendenza, guerre civili, religione: dalle coste del Mediterraneo fino a i mari del sud, le bandiere dei paesi del Continente Nero sono una vera e propria lezione culturale.

Le guerre e la lotta per l'autonomia dipinte sulla bandiera

Nel pezzo che segue, vogliamo introdurre i significati e il simbolismo che stanno dietro i colori del Marocco e del Sudafrica – nazioni che hanno subito, combattuto e vinto la dominazione europea fino a prendere strade differenti. Simili ai loro sono i percorsi di autonomia che hanno attraversato decine di altri stati africani. Simili alle loro sono le bandiere di molte altre autorità sovrane nate con l'indipendenza.

La bandiera del Marocco: fra orgoglio nazionale e radici islamiche

La bandiera marocchina, il rosso del sacrificio e il verde della fede

La bandiera del Marocco è una vera e propria icona della cultura dominante nell'Africa settentrionale. Adottato nel 1915 quando il Paese era ancora sotto il dominio francese, il vessillo rosso con la stella a cinque punte verde è rimasto l'emblema sotto il quale l'intero popolo si riconosce anche dopo la liberazione avvenuta solo nel 1956. Se il campo rosso ha un significato del tutto laico (rende omaggio al sangue versato dagli eroi nazionali), la stella centrale è ancorata alla cultura islamica.

La stella e il simbolismo religioso nei paesi islamici

Le cinque linee rette che compongono la stella al centro del drappo rappresentano i pilastri a cui sono chiamati ad aderire i fedeli musulmani: la testimonianza di fede; le cinque preghiere quotidiane (Salat); l’elemosina obbligatoria (Zakat); il Ramadan (Sawm); il pellegrinaggio a La Mecca (Hajj). Il verde stesso è il colore dell'Islam. Sebbene alcuni significati siano differenti, quest'iconografia è quanto più comune negli stati di religione islamica. Non è quindi un caso che la stella a cinque punte compaia nella bandiera della Turchia, in quella della Tunisia e in molti stendardi dell'area mediorientale.

La bandiera del Sudafrica: un tripudio di colori e significati

Il Sudafrica, fra le bandiere più giovani del mondo

La bandiera del Sudafrica è uno dei più recenti vessilli ufficiali. Adottata solo il 27 aprile 1994 al termine dell’apartheid, sostituisce i colori e i simboli diffusi nel passato coloniale del Paese. La grafica è stata realizzata dallo studioso Frederick Brownell che ha realizzato anche il drappo della Namibia ed è stato poi insignito dell’Ordine per il servizio meritevole da Nelson Mandela. I colori sono i vettori che veicolano i significati forti e le contraddizioni del Paese.

La bandiera sudafricana: sei colori, due anime e una stessa direzione

Il rosso, il bianco e il blu rimandano alla bandiera olandese a cui sono devoti i boeri (la minoranza bianca). Il triangolo nero è il colore degli africani nativi. Nello stesso campo convivono, dunque, armoniosamente le due anime della nazione, distinte ma unite. Il verde e l'oro indicano rispettivamente la produttività della terra e l’abbondanza mineraria. Tutti questi elementi convergono e procedono in una sola direzione come vuole la carta del giovane e rinnovato stato.

Contattateci per conoscere il significato di altre decine di bandiere e per qualsiasi curiosità

Contattateci per richiedere maggiori informazioni!